prodotti / Aspirazione

Impianto di aspirazione




Optional: - Regolazione della portata d’aria del ventilatore tramite inverter
- Regolazione automatica della portata d’aria necessaria in base al numero di postazioni aspiranti attive
- Impianto realizzato e certificato secondo normativa ATEX

prodotti / Aspirazione

Impianto di aspirazione

CONSUMO ENERGETICO SEMPRE AL MINIMO GRAZIE ALLA REGOLAZIONE AUTOMATICA DELLA PORTATA D’ARIA

Gli impianti di aspirazione permettono di migliorare le condizioni lavorative del personale e la qualità dei prodotti realizzati, aspirando i fumi e le polveri che vengono a crearsi nelle lavorazioni e nei processi manifatturieri.

Un impianto di aspirazione centralizzato è da valutarsi qualora ci sia la necessità di aspirare l’aria carica di fumi, nebbie, odori, e/o residui (polvere) di lavorazioni per depurarla dagli inquininati attraverso un mezzo filtrante e poi espellerla in atmosfera.

Gli impianti di aspirazione vengono regolamentati tramite direttive nazionali e regionali che impongono il rispetto di condizioni minime delle quantità e delle dimensioni degli inquinanti convogliati in atmosfera.

Un impianto di aspirazione si compone dei seguenti elementi:

– Bocchetta/e e/o bracci(o) aspirante: In base alla lavorazione, al processo o al macchinario per il quale si desidera l’aspirazione, si studia il modo più efficace per la captazione degli inquinanti.

Si possono installare bocchette di aspirazione fisse o mobili, bracci aspiranti a muro, o si può studiare un collegamento diretto tramite tubi flessibili tra i macchinari e il sistema di aspirazione.

– Tubazione di collegamento: collega i punti di captazione degli inquinanti al mezzo filtrante. Di fondamentale importanza è il corretto dimensionamento di tutta la tubazione di collegamento – che spesso si estende per decine di metri – per far fronte alle perdite di carico (ΔP) causate dalla lunghezza stessa delle linee aspiranti e dai mezzi filtranti. Il rischio, infatti, è di rendere completamente inefficace l’impianto di aspirazione e di causare difetti di progettazione come “fischi” e rumori causati dal passaggio a velocità troppo elevate dell’aria all’interno di tubazioni di diametro sottostimato.

– Mezzo/i filtrante/i: in base alla tipologia di lavorazione o processo, gli inquinanti che si formano sono costituiti di varie sostanza, di differenti dimensioni, così come l’umidità relativa dell’aria e la sua temperatura. Per questo, la scelta ma soprattutto il corretto dimensionamento del mezzo filtrante è di fondamentale importanza per l’efficacia del sistema di aspirazione.

In base all’applicazione si opterà quindi per l’installazione di un filtro a tasche, a maniche o a cartucce. Qualora fosse necessario, vi è inoltre la possibilità di aggiungere uno scrabber od un ciclone per la rimozione delle particelle di diametro maggiore.

– Ventilatore: Il dimensionamento della portata e della potenza del ventilatore è estremamente importante per il corretto funzionamento dell’impianto. In particolare, il ventilatore deve garantire un’aspirazione sufficiente anche nei punti più distanti di captazione (dove le perdite di carico derivanti dalla tubazione sono maggiori), ma allo stesso tempo la velocità media dell’aria deve essere sufficientemente bassa al fine di non generare rumori e “fischi” che sarebbero di distrurbo alle persone. Inoltre, la velocità dell’aria in ingresso al mezzo filtrante è una delle determinanti dell’efficienza dello stesso e va quindi tenuta in considerazione.


Optional: - Regolazione della portata d’aria del ventilatore tramite inverter
- Regolazione automatica della portata d’aria necessaria in base al numero di postazioni aspiranti attive
- Impianto realizzato e certificato secondo normativa ATEX

adatto per: Metallo Legno Pellame Plastica adatto per: Legno Metallo Plastica Pelle